AIUTAMI A FARE DA SOLO

Il progetto “Aiutami a fare da solo!” di Canalescuola Coop. Soc. Onlus.

 

Proseguono anche quest’anno con ottimi risultati le attività  didattiche presso il Laboratorio tecnologico della cooperativa Canalescuola di Bolzano nell’ambito del progetto “Aiutami a fare da solo!”. Il progetto è coordinato dall’Istituto scolastico Europa 1 e si rivolge a circa 100 alunni della rete di Istituti del comprensorio scolastico di Bolzano, Merano, Laives e Bassa Atesina. Esso nasce nell’anno scolastico 2008/2009 con l’obiettivo di supportare il processo di apprendimento degli alunni con dislessia attraverso l’impiego delle nuove tecnologie informatiche.

L’alto valore innovativo che deriva da questa esperienza pone le basi per un approccio didattico rinnovato ed arricchito da strumenti e metodologie in grado di sostenere e rendere meno ostico il percorso scolastico degli alunni che presentano un Disturbo Specifico dell’Apprendimento. Il progetto si distingue in termini esemplari sul panorama nazionale e prende particolare valore soprattutto in questo momento storico in cui è stata emanata la Legge Nazionale 8 ottobre 2010 n. 170 a tutela delle persone con dislessia “Nuove norme in materia di disturbi specifici dell’apprendimento in ambito scolastico” che chiama tutte le Istituzioni Scolastiche ad attivarsi per i propri alunni certificati.

Le attività svolte presso il Laboratorio didattico-tecnologico “Aiutami a fare da solo!”, grazie al lavoro congiunto tra Dirigenti scolastici, insegnanti, medici e terapisti, hanno sin da subito registrato un forte interesse da parte dei ragazzi e consentito loro una crescita significativa sul piano della motivazione e dell’autonomia nello studio. Per i genitori coinvolti, l’iniziativa rappresenta un importante punto di riferimento per ricevere una consulenza specifica e un aiuto fattivo per superare le difficoltà scolastiche dei figli.

Il disturbo della dislessia coinvolge il 3-4% della popolazione scolastica e può creare delle difficoltà significative nella vita degli studenti, in termini di accessibilità al sistema formativo e sul piano di un’adeguata crescita all’interno del contesto scolastico. Pertanto emerge un serio e diffuso bisogno  nella scuola e la risposta dell’Intendenza scolastica in Lingua italiana, sostenitrice e finanziatrice dell’intero progetto per il corrente anno scolastico, rappresenta una possibilità unica sul panorama provinciale e rara su scala nazionale. L’impiego del computer e di software specifici, può consentire alla persona con dislessia di aggirare gli ostacoli presenti lungo il percorso scolastico.  I dati ufficiali emersi a seguito della ricerca scientifica effettuata confermano l’incremento di autostima, motivazione e autonomia acquisita dagli alunni ospiti del Laboratorio didattico.

Tutto questo è stato reso possibile grazie al sostegno e al finanziamento dell’Intendenza scolastica in lingua italiana, alle scuole e agli insegnanti coinvolti, nonché alla disponibilità del Servizio Psicologico, del Servizio di Neuropsichiatria infantile del Comprensorio Sanitario di Bolzano, che hanno intuito sin da subito lo spessore culturale e formativo dell’intera iniziativa.

 

Referente:

dott. Davide La Rocca

Canalescuola Coop. Soc. onlus

Via Wolkenstein 6

39100 Bolzano

cell. 349-6684002

http://www.canalescuola.it

 

Di seguito alcuni prodotti realizzati dai ragazzi in Laboratorio:

regola_e_è

regole_H_si_H_no

scrivo un testo

strategie_lettura

studio la storia

sviluppo_tema

Una_buona_mappa

Africa

come risolvere il problema

I_persiani

Islam

Italia

La_favola

la_materia

La_terra_si_modifica

Nelson_Mandela

Paleolitico_categorizzazione

problemi_mate_pianificazione

I commenti sono chiusi